• Home
  •  > Notizie
  •  > Rogo di Londra, mercoledì il funerale di Gloria Trevisan

Rogo di Londra, mercoledì il funerale di Gloria Trevisan

Martedì il rientro del feretro, scortato dal fratello e dal legale di famiglia. Più lunghi i tempi per il rilascio della salma del fidanzato Marco, morto abbracciato a lei nell'incendio della Grenfell Tower

CAMPOSAMPIERO Rientrerà martedì 18 luglio in Italia la salma di Gloria Trevisan, la 27enne padovana morta con il fidanzato Marco Gottardi nell'incendio della Grenfell Tower di Londra lo scorso 14 giugno. Il fratello di Gloria e l'avvocato della famiglia, Maria Cristina Sandrin, sono partiti per Londra per completare le ultime pratiche burocratiche relative al rimpatrio del feretro.

Martedì mattina il rientro all’aeroporto Marco Polo di Venezia con la salma di Gloria. Nel pomeriggio, a Camposampiero, sarà allestita la camera ardente, che resterà aperta al pubblico anche nella mattinata successiva. Il funerale della ragazza sarà celebrato mercoledì  19 luglio alle 17, nella chiesa di San Pietro a Camposampiero.

«La famiglia è stravolta», spiega l'avvocato Maria Cristina Sandrin, «ma in questo momento di difficoltà sta dando prova di grande amore».

Tempi più lunghi per il rientro del feretro di Marco Gottardi, il fidanzato e coetaneo di Gloria originario di San Stino di Livenza (Ve), morto abbracciato a lei nel rogo della torre dove abitavano.Il riconoscimento del giovane veneziano è più complesso: non è disponibile un'impronta dentale e si sta procedendo con il Dna per l'identificazione.

Il ritrovamento di Gloria risale al 23 giugno. L'identificazione poi è avvenuta più rapidamente proprio per mezzo dell'impronta dentale. Il padre di Marco Gottardi spera di poter presto celebrare anche il funerale di suo figlio e intanto ripete: «Se ne sono andati restando vicini».

Gloria e Marco, architetti di 26 anni, avevano deciso tre mesi fa di andare a Londra. Atterrati ai primi di marzo nella City, avevano già trovato un lavoro e un alloggio nella Grenfell Tower, al ventitreesimo piano del grattacielo divorato da un incendio.

Pubblicato su Il Mattino di Padova