Addio alla filantropa Poletti

Donna di cultura, aveva 91 anni: domattina il funerale in Duomo

MONTAGNANA. La signora Poletti era per Montagnana una vera istituzione. Grande lavoratrice, filantropa, donna di cultura. Per questo il cordoglio per la sua scomparsa è, in queste ore, veramente forte nella città murata. Francesca Chiara Angella Poletti (nella foto) è mancata martedì all’età di 91 anni. Assieme al marito, la donna aveva acquistato negli anni Sessanta la farmacia del dottor Corazza, trasferendosi da Parma per stabilirsi a Montagnana.

Per anni- dopo aver studiato anche Medicina - ha lavorato nell’esercizio, che oggi è gestito dalla famiglia. La sua affabilità e professionalità l’hanno resa un punto di riferimento. Nella cittadina non c’è associazione o realtà culturale a cui la donna non abbia dedicato il suo impegno: dalla Pro loco al Gruppo Missioni Africa, passando per il Movimento per la Vita, il Lions Club e Italia Nostra, giusto per citare i gruppi principali. Era iscritta da sempre al Circolo Filatelico Numismatico ed era stata pure uno dei soci fondatori del Tennis Club di Montagnana. Pure la sua presenza al Palio dei 10 Comuni era una tradizione: impersonava la “nutrice”. La novantunenne lascia nel dolore i figli Giovanni, Maria Chiara, Amedeo, Paolo e Fernanda, oltre a sei nipoti a cui era molto legata e alla sorella Rosanna. Questa sera, alle 21, un rosario in sua memoria nella chiesetta della Madonna de Fora di Montagnana. Domani, alle 10.30, l’addio nel duomo di Montagnana. (n.c.)

Pubblicato su Il Mattino di Padova