Chiese in Provincia di Rovigo - città di Fratta Polesine: Chiesa di San Francesco

Chiesa di San Francesco
S. Francesco

ROVIGO / FRATTA POLESINE
Fratta Polesine (RO)
Culto: Cattolico
Diocesi: Adria - Rovigo
Tipologia: chiesa
La chiesa di San Francesco sorge in Fratta, all'interno dell'abitato, lungo la Strada Comunale, sulla quale affaccia, priva di sagrato con orientamento Nord-Sud. La facciata, in mattoni a vista, è a salienti e presenta un unico portale rettangolare e un finestrone termale, al centro, e due finestre rettangolari, ai lati. Nei fronti laterali si aprono finestroni rettangolari. Pianta Schema planimetrico basilicale, a tre navate, separate da quattro arcate a tutto sesto, su colonne doriche. Le... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di San Francesco sorge in Fratta, all'interno dell'abitato, lungo la Strada Comunale, sulla quale affaccia, priva di sagrato con orientamento Nord-Sud. La facciata, in mattoni a vista, è a salienti e presenta un unico portale rettangolare e un finestrone termale, al centro, e due finestre rettangolari, ai lati. Nei fronti laterali si aprono finestroni rettangolari.

Pianta

Schema planimetrico basilicale, a tre navate, separate da quattro arcate a tutto sesto, su colonne doriche. Le navate sono coperte da un tetto a due falde, con travi e capriate lignee a vista. Alla controfacciata si addossa il coro ligneo su colonne doriche, in pietra. Le pareti delle navate minori sono scandite da lesene doriche e le pareti di fondo accolgono gli altari votivi, chiusi sul fronte da balaustre in marmo.

Coperture

Tetto a falde con manto in coppi.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento in mattonelle di cotto.

Impianto strutturale

Strutture verticali in muratura di mattoni a vista portante.

XV - 1536 (preesistenze intorno)

L'attuale chiesa di S.Francesco, un tempo intitolata a S.Maria, deriva da un primitivo oratorietto costruito forse agli inizi del sec. XV dalla Confraternita dei Flagellanti. L'ingresso originario dell'antica facciata si apriva dove ora si trova l'oculo, che guarda a occidente. Nel 1501 i fratelli Battuti (Batù) cedettero l'oratorio ai frati Francescani, perchè vi celebrassero e prendessero dimora nell'attiguo conventino. L'oratorio inoltre è citato nel Catalogus del vicario Ferretti (1536).

1628 - 1656 (costruzione intero bene)

A seguito di una radicale trasformazione l'edificio cambiò volto nel 1628: si addossò al primitivo oratorio una nuova costruzione a sud-est, ne risultò una piccola chiesa a tre navate, dotata di cinque altari, con facciata rivolta a nord e abside a sud. Quando nel 1656 il conventino fu soppresso dalla Repubblica Veneta, la chiesa tornò alla Confraternita dei Battuti, alla quale si unì anche quella del Rosario.

1663 - 1811 (passaggio di proprietà intero bene)

In seguito l'edificio, messo in vendita, fu acquistato dal canonico Don Giacomo Goretti (1663). Fu costruito il campanile e nel 1667 venne nuovamente offerto ai minori Francescani, che vi rimasero fino alla soppressione (1811).

XX - 1990 (restauro intero bene )

Ricca di anni e di storia la chiesa fu lasciata per lungo tempo in abbandono. In questi ultimi decenni, dopo diversi interventi di restauro, promossi dalla competente Soprintendenza di Verona, è nuovamente utilizzata per cerimonie religiose ed altre iniziative.

Mappa

Cimiteri a ROVIGO

Via Fiesso Occhiobello (Ro)

Via Argine Sabato 278 Stienta (Ro)

Via Monsignor Luigi Maragno Villadose (Ro)

Onoranze funebri a ROVIGO

Via Cappuccini 208 Badia Polesine

Via Matteotti 46 Gavello

Via Badaloni 64 Rovigo