• Home
  •  > Notizie
  •  > Oggi l’addio a Filippo sul campo di Cavino con corteo in scooter

Oggi l’addio a Filippo sul campo di Cavino con corteo in scooter

Frazione chiusa al traffico ma previsti parcheggi vicini Ieri l’autopsia ha confermato le cause naturali del decesso  

SAN GIORGIO DELLE PERTICHE

Viene celebrato stamattina alle 9 nel campo sportivo comunale di Cavino il funerale di Filippo Pedron, lo sfortunato atleta del Massanzago Volley strappato troppo presto ai suoi affetti, a un futuro pieno di aspettative e di sicure soddisfazioni. Un destino, quello del sedicenne studente del Meucci di Cittadella, che si è compiuto improvvisamente domenica, mentre si trovava con gli amici di sempre per una pizza. Ieri l’autopsia effettuata dal professor Andrea Verzelletti dell’Istituto di Medicina Legale di Brescia ha confermato le cause naturali del decesso del giovane, peraltro già riscontrate dai sanitari del Suem 118 accorsi a soccorrerlo in via Menele, a casa Bezzegato, in quei drammatici momenti. Ma oggi è il giorno del dolore. L’addio sarà dato nel campo sportivo di Cavino, a 100 metri da casa Pedron. Si prevede una partecipazione numerosissima perché in tanti sono rimasti sconvolti da quello che è accaduto a Filippo e vogliono far sentire la loro vicinanza a mamma Raffaella, al papà Andrea, alla nonna Pierina. Per permettere che la cerimonia funebre si svolga in modo ordinato, è stato predisposto un servizio d’ordine da parte della Polizia Locale della Federazione del Camposampierese, con i carabinieri e Protezione Civile. Il centro di Cavino sarà precluso alle auto: chiuse via della Rimembranza, il tratto di via Giovanni da Cavino tra via Rossignolo e via Primo Maggio e il tratto di via Primo maggio fino a via della Repubblica. Il tutto delimitato da transenne. Sono stati predisposti dei parcheggi nei vicini quartiere degli Artisti, Sala Polivalente e a fianco del campetto del patronato con accesso da via Rossignolo. Il campo sportivo andrà dunque raggiunto a piedi. La messa verrà concelebrata da don Gianluigi Buischio, parroco di Cavino, da don Giovanni Biasion, di S.Giorgio, e da don Leopoldo Voltan, già parroco di Campodarsego, ai cui campi scuola aveva partecipato Filippo quando giocava nel Campodarsego Volley. Gli amici di Filippo - un centinaio - arriveranno in sella ai loro motorini, indossando una maglietta raffigurante il volto del loro amico e una dedica. Hanno inoltre steso uno striscione per ricordarlo. –

Giusy Andreoli

Pubblicato su Il Mattino di Padova