• Home
  •  > Notizie
  •  > È morto a 99 anni l’ultimo testimone della Seconda Guerra

È morto a 99 anni l’ultimo testimone della Seconda Guerra

ARRE

Arre perde l’ultimo reduce della Seconda Guerra Mondiale, l’ultimo testimone diretto delle atrocità del conflitto che costò la vita a milioni di persone e sconvolse interi Paesi. Narciso Magagna è morto sabato, avrebbe compiuto 100 anni il 14 settembre, poco più che ventenne aveva indossato la divisa militare e aveva combattuto al fronte.

Per tutto il resto della sua vita non ha mail voluto dimenticare quegli anni drammatici che hanno lasciato il segno nella sua lunga vita. «Eravamo tutti pronti per organizzare una bella festa in suo onore» racconta Alberto Sturaro, ex sindaco nonché presidente della sezione di Arre dell’Associazione nazionale combattenti e reduci e dell’Anei, «invece ci troviamo ad affrontare un capitolo che si chiude per sempre e lascia a noi il dovere di trasmettere i valori di pace, giustizia e democrazia per i quali Narciso ha combattuto con passione. Non ha mai smesso di essere un testimone di pace, con i suoi racconti e i suoi ricordi di giovane soldato, tra battaglie e scene di dolore e sofferenza, ma anche di profonda umanità. Era diventato un personaggio discreto e timido, accudito con amore dal nipote Dario nella sua casetta in via Valli, ma con chi gli faceva visita tornava loquace nel rievocare le imprese militari a noi così lontane. La nostra sezione combattenti e reduci diventa un po’più povera, perché non abbiamo più testimoni che hanno vissuto dal vivo le esperienze atroci della seconda guerra mondiale e le sue conseguenze, in tutti i sensi. A Narciso va un abbraccio e la riconoscenza di tutto il paese». Il funerale sarà celebrato oggi alle 16 nella chiesa parrocchiale, con i rappresentanti delle associazioni. —

Nicola Stievano

Pubblicato su Il Mattino di Padova