• Home
  •  > Notizie
  •  > Domani l’addio a Sara Ruffato Stasera la veglia degli Scout

Domani l’addio a Sara Ruffato Stasera la veglia degli Scout

Il funerale alle 16.30 sul sagrato dei SS. Pietro e Paolo in previsione dell’affluenza Il pm Gava rinuncia all’autopsia ma un perito ricostruirà la dinamica dell’incidente 

CAMPOSAMPIERO

Sono già state fissate le esequie di Sara Ruffato, la studentessa diciassettenne perita domenica mattina a causa di un incidente stradale avvenuto a San Donà di Piave e la cui salma si trova all’ospedale di Camposampiero da lunedì. La Messa funebre verrà celebrata domani alle 16. 30 sul sagrato della Chiesa dei Santissimi Pietro e Paolo.

Intanto a San Donà il pubblico ministero Giorgio Gava ha incaricato l’ingegner Pierluigi Zamuner per dare un “perché” alla morte di Sara. Il pm ha già iscritto a registro degli indagati per omicidio stradale e lesioni plurime aggravate il 29enne camionista rumeno che era alla guida del furgone con rimorchio. Zamuner dovrà ricostruire la dinamica del tragico sinistro. Date le circostanze, il pm ha ritenuto del tutto inutile disporre l’autopsia, restituendo il corpo di Sara al dolore dei suoi familiari, per l’ultimo saluto. E la scelta di una celebrazione all’aperto è dovuta alla previsione di una grandissima partecipazione da parte dei tanti amici di Sara, dei compagni di scuola, del Volley e del gruppo Scout. A stringersi alla mamma Paola, al papà Loris, al fratello minore, ai nonni ci sarà sicuramente anche tutta la cittadinanza. Il Comando di Polizia Locale della Federazione del Camposampierese ha predisposto un servizio d’ordine. La fine della giovane Sara ha sconvolto Camposampiero, dove è nata e cresciuta e dove ha speso la sua breve vita impegnandosi in diverse attività oltre allo studio. Dal carattere aperto e dal sorriso contagioso, Sara era riuscita a creare attorno a se un clima di affetto e di amicizia. Una dimostrazione di quanto bene le volessero la si è avuta lunedì sera, quando sul sagrato della chiesa centinaia di persone si sono riunite spontaneamente per recitare il rosario in sua memoria. La stessa partecipazione si prevede stasera per la veglia di preghiera organizzata, sempre sul sagrato, dal gruppo Scout Agesci Camposampiero 2. Inoltre i ragazzi e i capi dello stesso gruppo scoutistico hanno creato un luogo per fermarsi un momento a ricordare Sara e lasciare una dedica per lei sul libro deposto accanto alla sede, nel parcheggio della chiesa in via Bonora. Lunedì la famiglia Ruffato è tornata a San Donà di Piave per deporre un mazzo di fiori in via Del Monaco, sul punto in cui la loro amata figlia ha perso la vita. ––

Giusy Andreoli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su Il Mattino di Padova