• Home
  •  > Notizie
  •  > Ecco chi era Sammy, la giovane vittima dell'incidente a Vigonza

Ecco chi era Sammy, la giovane vittima dell'incidente a Vigonza

Il giovane lavorava come elettricista insieme con il papà Abdelmjid. In casa a Piazza Vecchia, in un appartamento al primo piano di un moderno condominio, amici e famigliari sono sconvolti

MIRA. C’è dolore e sconcerto a Piazza Vecchia per la morte del diciannovenne Sammy El Fartass, che risiedeva con la famiglia in via Vecellio al civico 16, nella frazione di Gambarare di Mira. Nel quartiere la notizia del tragico incidente di Vigonza, che ha visto coinvolto anche un giovane di Pianiga, l’amico di Sammy che era volante dell’auto, è arrivata nel tardo pomeriggio di ieri.

Il giovane lavorava come elettricista insieme con il papà Abdelmjid. In casa a Piazza Vecchia, in un appartamento al primo piano di un moderno condominio, amici e famigliari sono sconvolti.

La mamma e il papà si sono comprensibilmente chiusi nel loro dolore. «È successo una cosa terribile», spiega una zia materna del ragazzo, «non abbiamo voglia di parlare con nessuno. Sammy era un ragazzo meraviglioso. Abbiamo perso il nostro angelo».

Anche il cugino del padre, Abdelaziz El Fartass, imprenditore di origine marocchina che si occupa di edilizia e serramenti è sconvolto per la perdita del nipote.

«Sammy era nato in Italia, pieno di amici», dice, «era un bravo ragazzo. Ho saputo che è morto in un incidente stradale a Vigonza e lui era in auto come passeggero. Per tutta la famiglia è un dolore immenso. Lavorava nella stessa ditta del papà, era un ragazzo davvero in gamba».

Un gruppo di amici del ragazzo, subito dopo aver saputo della notizia, ieri sera hanno fatto visita alla famiglia El Fartass in via Vecellio. Il giovane era un grande appassionato di motociclismo che seguiva appena poteva. Sammy el Fartass lascia la mamma Debora Salomone, il papà Abdelmjid e un fratello. Messaggi di cordoglio per la morte del ragazzi sono arrivati anche sui social network.

Per stabilire la data del funerale si attende il via libera dalla magistratura padovana che dovrà chiarire la dinamica dell’incidente. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Pubblicato su Il Mattino di Padova