• Home
  •  > Notizie
  •  > Padova, addio all’editore Franco Muzzio morto per infarto in Toscana

Padova, addio all’editore Franco Muzzio morto per infarto in Toscana

Figura di spicco dell’editoria italiana e fondatore dell’omonima casa editrice con sede in via Makallè

È mancato improvvisamente Franco Muzzio, 73 anni, figura di spicco dell’editoria italiana e fondatore dell’omonima casa editrice con sede in via Makallè, a Padova. Un infarto lo ha stroncato a Montereggio di Mulazzo, in Toscana, dove si era trasferito una quindicina di anni fa e dove aveva fondato insieme all’amico Virginio Sala la Tarka edizioni, una casa editrice di nicchia, con un ampio e vivace catalogo, che spazia dal territorio, ai viaggi, alle leggende dal mondo, alle scienze. Anche se la collana da lui preferita in assoluto, la sua passione, è quella dedicata alle cucine dei territori italiani.

Franco Muzzio lascia il figlio Massimiliano e il fratello, il professor Piercarlo Muzzio, ex direttore dell’Istituto Oncologico Veneto (Iov), oggi direttore scientifico dell’Ospedale Sacro Cuore di Negrar. Franco, descritto come una persona di straordinaria cultura e immensa umanità, dopo gli studi all’Accademia di Belle Arti di Venezia, nel 1974 aveva iniziato la sua attività editoriale pubblicando due libri di educazione sessuale per bambini, Sexfibel e Un bambino lo sa?. Nel 1975 diede vita a una collana di scienze naturali, traduzioni delle prestigiose Guide Collins. Su questa collana, Scienze Naturali, si sono formate generazioni di biologi, naturalisti ed etologi. Successivamente, lanciò sul mercato due collane di libri di elettronica tradotti dal tedesco, Biblioteca tascabile di elettronica e Manuali di elettronica. Naturale evoluzione fu la pubblicazione di una nuova collana rivolta al mondo dell’home computing, Il piacere del computer. Nell’80 con l’acquisizione della casa editrice Arcana, nel giro di pochi anni divenne leader nell’editoria musicale. Alla fine degli anni’70 inizio’80, lanciò sul mercato la prima collana dedicata alle energie alterative e all’architettura bioclimatica.

Muzzio progettò poi altre collane, come quella dedicata alle cucine del territorio e una dedicata ai viaggi. Negli anni’90 ideò le collane Ecologia, Il Corvo e la Colomba, Muzzio Scienze e Il pianeta. Un’altra delle sue capacità è stata di aver inserito Montereggio, Paese dei Librai, nel circuito IOB, International Organisation of Booktowns, di cui è stato presidente dal 2007 al 2009. Il funerale di Franco Muzzio, che non è ancora stato fissato, verrà celebrato a Montereggio.

Pubblicato su Il Mattino di Padova