• Home
  •  > Notizie
  •  > Scrupoloso rappresentante con la passione per le moto, ecco chi era Nicholas, morto a San Pietro Viminario

Scrupoloso rappresentante con la passione per le moto, ecco chi era Nicholas, morto a San Pietro Viminario

Tornava da un’escursione insieme alla fidanzata e al cognato, ma nessuno dei due è stato testimone della tragedia. Aveva 29 anni

SAN PIETRO VIMINARIO.Nicholas Menato, 29 anni, abitava insieme alla fidanzata Samantha Tramontan in un condominio di piazza Martiri della Libertà, di fronte al municipio di San Pietro Viminario.

Il giovane lavorava come rappresentante per il Gruppo Minozzi di Selvazzano e ha sempre avuto la passione per le moto.

Domenica mattina stava tornando da un'escursione in moto insieme al cognato e alla fidanzata, ognuno in sella al proprio mezzo. Il cognato viaggiava davanti, la fidanzata era rimasta troppo indietro perciò la tragedia non avrebbe avuto  testimoni. Quando è sopraggiunta,  la fidanzata ha trovato Nicholas schiacciato dalla sua stessa moto.

Alcune foto tratte dal suo profilo facebook parlano apertamente della grande passione per le due ruote

Nel palazzo di 10 alloggi rimesso a nuovo di fronte al municipio di San Pietro Viminario, dove Nicholas Menato abitava da qualche anno con la fidanzata in un appartamento al secondo piano, i vicini di casa sono increduli. Sotto casa, di fronte al bar e al negozio di parrucchiera, è parcheggiata la Fiat Punto aziendale dell’agente di commercio.

“Li abbiamo visti partire stamattina bardati di tutto punto com’erano soliti fare nelle giornate libere da impegni di lavoro”, afferma uno degli inquilini. “Li chiamavamo i “gemelli della moto” perché erano sempre assieme, ieri mattina si era aggiunto il cognato. Nicholas non era uno scapestrato, non era uno che amava la velocità. Lo dimostra il fatto che si era preso una moto rigorosamente da strada”.

Il papà Federico Menato, molto conosciuto in paese per la sua attività di venditore ambulante di prodotti ortofrutticoli, e la mamma Sabrina Moro sono chiusi nel dolore. Nicholas lascia anche un fratello, Thomas, più giovane. La famiglia Menato ha sempre abitato a San Pietro Viminario, ed è molto stimata. Nicholas viene definito come un ragazzo d’oro, era andato a vivere per conto suo in piazza Martiri della Libertà da quando si era messo insieme con Samantha che lavora come istruttrice di fitness in una palestra.

Pubblicato su Il Mattino di Padova