• Home
  •  > Notizie
  •  > Infarto in montagna, muore il trevigiano Antonello Peatini, dirigente Ascom: aveva 65 anni

Infarto in montagna, muore il trevigiano Antonello Peatini, dirigente Ascom: aveva 65 anni

L’uomo ha avuto un arresto cardiaco mentre faceva un’escursione sulle pale di San Martino con una cinquantina di persone

SAN MARTINO DI CASTROZZA. Un uomo di 65 anni, residente a Treviso, ha perso la vita per un arresto cardiaco nel pomeriggio di oggi, 11 settembre, lungo il sentiero 709 che collega il rifugio Rosetta, sulle pale di San Martino, a passo Pradidali. Si tratta di Antonello Peatini, presidente degli agenti di commercio della Fnaarc. Era una persona conosciutissima in città: aveva un ruolo di dirigente in Ascom, ed era stato presidente del consiglio d’istituto del Duca degli Abruzzi.   

Le operazioni di soccorso sono incominciate attorno alle 14.50, quando gli amici che accompagnavano l'uomo nell'escursione hanno allertato il Numero Unico per le Emergenze 112, segnalando l'incidente. Il 65enne stava camminando, impegnato in un'escursione insieme ad una cinquantina di altre persone, quando è stato improvvisamente colto da un malore.

La Centrale unica di Trentino Emergenza, con il coordinatore dell'Area operativa Trentino Orientale del Soccorso Alpino e Speleologico Trentino, ha chiesto l'intervento dell'elicottero, mentre il personale di zona si è messo a disposizione nella piazzola di San Martino di Castrozza.

L'equipe medica ha comunque preferito portarsi direttamente sul posto ed è stata sbarcata a circa 2680 metri di quota, non potendo purtroppo far altro che constatare il decesso. Il corpo è stato successivamente elitrasportato a San Martino, per essere consegnato alle autorità. Nel frattempo, il resto della comitiva è rientrato in autonomia, scendendo a valle con gli impianti.

Pubblicato su Il Mattino di Padova