• Home
  •  > Notizie
  •  > Stroncato da un infarto a 43 anni

Stroncato da un infarto a 43 anni

Muore come suo padre il pescatore Paolo Fareducci. Lascia due figli

ABANO TERME. Un malore fatale non gli ha lasciato scampo. Se n'è andato intorno alle 4.30 della notte tra venerdì e sabato Paolo Fareducci, noto cittadino di Monterosso. Fareducci è deceduto a causa di un infarto. Aveva 43 anni. A nulla sono serviti i tentativi di rianimazione dei medici del 118. Paolo Fareducci non ce l'ha fatta ed è morto nella sua abitazione. Macabra l’analogia con la scomparsa di suo padre, Ottorino Fareducci, avvenuta esattamente 20 anni fa, sempre di notte, sempre di sabato e sempre per un terribile infarto. Paolo Fareducci era noto per la sua passione per la pesca. A Monterosso tutti lo conoscevano per quel suo hobby che l'aveva portato anche ad aprire un negozio di Caccia e Pesca a Mestrino. Di recente era invece impiegato presso l'Onorati Giorgio di Montegrotto, impresa di termoidraulica. L’uomo era molto noto in paese per il suo modo di porsi semplice e cordiale che conquistava tutti. Paolo Fareducci lascia la moglie Susanna Licenzi e due figli giovanissimi dell'età di 10 e 7 anni. Non è ancora stata fissata la data delle esequie, perché l’autorizzazione non è stata ancora concessa. Non si esclude il ricorso a un’autopsia.

Federico Franchin

Pubblicato su Il Mattino di Padova