• Home
  •  > Notizie
  •  > Un chilo di eroina nel palazzo maledetto di via Turazza

Un chilo di eroina nel palazzo maledetto di via Turazza

Blitz dei carabinieri del Nucleo investigativo, arrestati due tunisini. Lì nel 2008 venne trovato il cadavere di una ventenne

PADOVA. Un chilo di eroina nel condominio maledetto. I carabinieri del Nucleo investigativo, seguendo alcuni spacciatori alla Stanga, sono giunti all’alloggio al civico 43 di via Turazza, lo stesso dove il 23 maggio 2008 venne trovato il corpo senza vita della ventunenne Monica Gallo. I militari hanno fatto irruzione in uno degli appartamenti e hanno trovato un chilo di eroina. In manette sono finiti due tunisini: Belgacem Triki di 41 anni e Atef Lakhdar, 43 anni.

L’appostamento. Da tempo gli investigatori del comando provinciale di Padova stanno portando avanti un’attività mirata sullo spaccio di droga alla Stanga. Negli ultimi mesi sono riusciti a totalizzare un buon numero di arresti utilizzando personale in borghese. Domenica sera il servizio è stato riproposto e i militari sono stati subito attratti dalla figura di Belgacem Triki, tunisino con una sfilza di precedenti penali per droga. Quindi l’hanno seguito per un po’, dal parcheggio del Centro Giotto fino a via Turazza, nel condominio al civico 43. L’hanno visto entrare in un appartamento e poco dopo hanno deciso di entrare in azione.

L’irruzione. I militari, coordinati dal maggiore Danilo Lacerenza, hanno sfondato la porta d’ingresso. Oltre a lui, lì dentro c’era anche il connazionale Atef Lakhdar. Sopra un tavolo in soggiorno due panetti di eroina per un chilo di peso complessivo. I due nordafricani sono finiti in manette e la droga è stata sequestrata.

Spacciatori intermedi. Il fatto che in casa non ci fosse sostanza da taglio apre il campo ad una precisa ipotesi investigativa: la droga sarebbe stata pronta per essere consegnata ad altri spacciatori del centro. Chiaramente la circostanza sarà verificata anche grazie ai dati scaricati dai due telefoni cellulari che sono stati sequestrati nel corso del blitz. Tra le chiamate inviate e ricevute, così come tra i messaggi in entrata e in uscita, ci potrebbero essere contatti importanti per ricostruire il “giro” dei due tunisini finiti in manette.

Giovane morta nel 2008. Ancora eroina e ancora via Turazza, dunque. Non si può non ricordare quanto successo circa sette anni fa, quando venne trovato il corpo senza vita di una giovane. Era morta di overdose il 23 maggio del 2008. Il suo corpo fu gettato come fosse un rifiuto ingombrante. Monica Gallo, 21 anni appena, di Camposampiero, era stava vegliata per ore e ore soltanto dal suo cagnolino con cui era arrivata nell'appartamento in via Turazza 43, dove si era iniettata la dose mortale insieme ad altre persone. Persone sparite nel nulla insieme agli spacciatori che avevano organizzato l'incontro.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su Il Mattino di Padova