Chiese in Provincia di Rovigo - città di : Chiesa di Santa Maria Assunta

Chiesa di Santa Maria Assunta
S. Maria Assunta

ROVIGO
P.zza S. Benedetto 1 - Grignano Polesine, Rovigo (RO)
Culto: Cattolico
Diocesi: Adria - Rovigo
Tipologia: chiesa
La Chiesa di Santa Maria Assunta sorge nella frazione di Grignano Polesine, preceduta da un sagrato, lastricato in pietra, poco profondo, con orientamento Est-Ovest. La facciata neoclassica è a salienti con i fronti delle navate minori leggermente arretrati, che si raccordano alla parte centrale con rampanti curvilinei. La parte centrale della facciata è rinserrata agli angoli da lesene doriche binate, su alti basamenti. Al di sopra delle lesene corre una cornice decorata a metope e triglifi.... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La Chiesa di Santa Maria Assunta sorge nella frazione di Grignano Polesine, preceduta da un sagrato, lastricato in pietra, poco profondo, con orientamento Est-Ovest. La facciata neoclassica è a salienti con i fronti delle navate minori leggermente arretrati, che si raccordano alla parte centrale con rampanti curvilinei. La parte centrale della facciata è rinserrata agli angoli da lesene doriche binate, su alti basamenti. Al di sopra delle lesene corre una cornice decorata a metope e triglifi. La facciata è coronata da un frontone triangolare con cornice dentellata, sormontato al colmo e ai lati dei rampanti da tre pinnacoli. Al centro del timpano si trova una decorazione in stucco a forma di stella entro cornice circolare. Al centro della facciata si apre un portale rettangolare, rialzato di tre gradini in pietra sul piano del sagrato. Il portale è chiuso sui lati da lesene doriche che sorreggono un frontone triangolare con cornice decorata a metope e triglifi. Al di sopra del frontone e tra le lesene binate si aprono nicchie a tutto sesto che accolgono le statue in pietra, al centro della Madonna Assunta, a sinistra di San Paolo e a destra di San Pietro. Nei fronti delle navate minori si aprono due portali rettangolari, rialzati anch'essi di tre gradini in pietra. I fronti laterali sono scanditi, nella parte superiore da tre finestroni a lunetta e in quella inferiore da finestroni rettangolari. Al fronte destro si addossa il Battistero ottagonale, con lesene d'angolo doriche che sorreggono una cornice in aggetto. Il Battistero è sormontato da un basso tamburo ottagonale, forato su quattro lati da finestre rettangolari e coperto con cupola. Sul retro il presbiterio presenta due finestroni a lunetta per lato e l'abside semicircolare è forata da due alte monofore a tutto sesto. L'alta torre campanaria si eleva e addossa a destra del presbiterio. A pianta quadrata, termina con una cella aperta sui quattro lati da bifore a tutto sesto tra lesene ioniche. Al di sotto e al di sopra della cella corre una cornice modanata e dentellata in aggetto. La cella è sormontata da un tamburo ottagonale coperto con cupola.

Pianta

Schema planimetrico basilicale a tre navate, separate da pareti forate da tre alte arcate a tutto sesto tra le quali si aprono archi a tutto sesto più bassi. La navata centrale è coperta da volta a padiglione, le navate minori da volte a botte. Le navate minori accolgono tre altari votivi per lato. Al di sotto dell'imposta della volta a padiglione corre una cornice in aggetto, lungo la navata, il presbiterio e l'abside. Il presbiterio si apre sulla navata con un aro a tutto sesto a tutta altezza, su pilastri corinzi. Ai lati dell'arco si aprono gli accessi alla sagrestia e alla cappella invernale. Il presbiterio, è rialzato di due gradini in marmo, sul piano della chiesa, verso la quale è chiuso da balaustra. A pianta rettangolare, a unica campata voltata a crociera, presenta nella parte superiore delle pareti laterali tre archi ciechi, per lato, su colonnine in marmo giallo. L'abside semicircolare è tripartita da lesene ioniche e coperta da emicupola.

Coperture

Tetto a due falde sulla navata e il presbiterio. Manto di copertura in coppi di cotto.

Pavimenti e pavimentazioni

In mattonelle di marmo, lungo la navata nel presbiterio e nell'abside.

Elementi decorativi

Lo specchio centrale della volta a padiglione sulla navata centrale è dipinto. Le porte di accesso alle cappelle, alla sagrestia e al Battistero sono sormontate da architravi in marmo su mensole, coronati da statue in marmo di Santi. Il presbiterio e l'abside sono decorati con pannelli di marmi policromi.

Impianto strutturale

Strutture verticali in muratura di mattoni portante.

XII - 1217 (preesistenze intero bene)

E' probabile che l'antica chiesa intitolata a S.Maria Assunta e a S.Benedetto sia sorta nel XII secolo, mentre la presenza dell'edificio sacro è attestata dal Codex Adrianus che dà notizia di una controversia nel 1217 per il diritto di juspatronato sulla chiesa di Grignano tra il vescovo di Adria Rolando Zabarella e l'abate di Pomposa Crescenzio.

1544 - 1603 (preesistenze intero bene)

Troviamo una prima descrizione della chiesa nelle visite pastorali del vicario Bartolomeo Zerbinati del 1544 e del 1547: ha un'aula unica e tre altari. La visita del vicario mons. Flavio Peroto nel 1603 ci presenta una chiesa ampliata, che ha cinque altari e nei pressi si trovano il campanile, la canonica, il cimitero.

1673 - 1773 (rifacimento intero bene)

Nel 1673, come testimoniato dalla visita del vescovo Retano, l'edificio risultava troppo piccolo, insufficiente per l'aumentata popolazione. Si decise quindi di ristrutturarlo trasformandolo in una chiesa a due navate. A consacrare la nuova fabbrica fu il vescovo Arnaldo Speroni nel 1773.

1853 - 1859 (costruzione navate laterali)

Nel 1859 furono completate le due navate laterali secondo il progetto del parroco don Giovanni Turri.

1916 - 1918 (restauro intero bene)

Un incendio divampato nel 1916 danneggiò in modo grave la chiesa che, prontamente restaurata, fu riconsacrata dal vescovo Anselmo Rizzi nel 1918.

1934 - 1967 (restauro intero bene)

Ripetuti interventi nel tempo hanno interessato parti della chiesa: nel 1934 il presbiterio ed il coro, nel 1935 la facciata, nel 1959 il battistero, nel 1967 la cappella invernale.

Mappa

Cimiteri a ROVIGO

Via Monsignor Luigi Maragno Villadose (Ro)

Via Dei Pini 10 (Ro)

Piazza Matteotti 51 (Ro)

Onoranze funebri a ROVIGO

Piazza Fetonte 47 Crespino

Via Badaloni 64 Rovigo

Via Roma 43 Arqua' Polesine