Chiese in Provincia di Rovigo - città di : Oratorio delle Stimmate di San Francesco

Oratorio delle Stimmate di San Francesco
Stimmate di S. Francesco

ROVIGO
Adria (RO)
Culto: Cattolico
Diocesi: Adria - Rovigo
Tipologia: oratorio
L'oratorio delle Stimmate di Francesco sorge isolato in località Cà Garzoni, Adria, con orientamento Est-Ovest. La semplice facciata a capanna presenta al centro un unico portale rettangolare, rialzato di tre gradini, sul piano stradale. Al centro del frontone si apre un piccolo finestrone circolare. I rampanti sono percorsi da una cornice modanata. Nei fronti laterali si aprono due alte monofore a tutto sesto. Pianta Schema planimetrico ad aula, coperta da tetto a falde con capriate e... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

L'oratorio delle Stimmate di Francesco sorge isolato in località Cà Garzoni, Adria, con orientamento Est-Ovest. La semplice facciata a capanna presenta al centro un unico portale rettangolare, rialzato di tre gradini, sul piano stradale. Al centro del frontone si apre un piccolo finestrone circolare. I rampanti sono percorsi da una cornice modanata. Nei fronti laterali si aprono due alte monofore a tutto sesto.

Pianta

Schema planimetrico ad aula, coperta da tetto a falde con capriate e travi lignee a vista. Il presbiterio si apre verso la navata con un arco a tutto sesto, ai lati del quale si trovano gli accessi alla sagrestia. Al di sopra degli accessi si inseriscono due nicchie che accolgono le statue del Cristo e della Madonna. Il presbiterio, rialzato di due gradini in marmo, sul piano della chiesa, è a pianta rettangolare, coperto da volta a botte. Alla parete di fondo si addossa l’altare maggiore con edicola in marmo bianco.

Coperture

Tetto a falde con manto in coppi.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimenti in lastre di marmo, nel presbiterio bianco e nero a scacchiera.

Impianto strutturale

Strutture verticali in muratura di mattoni portante.

1731 - 1823 (preesistenze intero bene)

Nel 1731 Piero Garzoni, nobile veneziano, inoltrò la prima richiesta al vescovo di Adria mons. Antonio Vaira ed al parroco della Tomba per ottenere l'autorizzazione ad erigere nella sua villa di Dragonzo, a due miglia da Adria, un oratorio ad uso della sua famiglia e dei suoi dipendenti. L'autorizzazione perverrà a Lorenzo Garzoni, il padre nel frattempo era morto, ma dopo quattro anni. L'oratorio venne quindi subito costruito ed il 16 ottobre 1735 fu benedetto da Don Stefano Vitali delegato del Vicario generale. Intitolato a S. Francesco di Paola, è ricordato nelle visite pastorali del vescovo Speroni e in quelle successive.

1823 - 1842 (passaggio di proprietà intero bene)

L'oratorio insieme al resto della proprietà appartenne alla famiglia Garzoni per un centinaio d'anni, mentre dal 1823 al 1842 passò al sig. Lorenzo Bordin.

1928 - 1928 (demolizione totale intero bene)

Per permettere i lavori di raddrizzamento del vecchio Tartaro il complesso già Garzoni, che si trovava in un isolotto al centro del Castagnaro, nel 1928 venne demolito con l'impegno però di ricostruire l'oratorio con le stesse pietre, forma e dimensioni sulla riva destra.

1938 - 1954 (rifacimento intero bene)

L'intervento di ricostruzione in destra Canalbianco fu realizzato nel 1938 grazie alla cura di Padre Paolino della Parrocchia della Tomba, che qualche anno dopo nel 1946 entrerà in possesso dell'oratorio non più intitolato a S. Francesco di Paola ma, prima a S. Francesco d'Assisi, e poi nel 1954 alle Stimmate di S. Francesco.

Mappa

Cimiteri a ROVIGO

Via Argine Sabato 278 Stienta (Ro)

Via Monsignor Luigi Maragno Villadose (Ro)

Piazza Matteotti 51 (Ro)

Onoranze funebri a ROVIGO

Via Alighieri 4 Rovigo

Viale Tre Martiri 111 Rovigo