Chiese in Provincia di Rovigo - città di : Chiesa di Sant'Andrea Apostolo

Chiesa di Sant'Andrea Apostolo
S. Andrea apostolo

ROVIGO
Via Roma 222 - Zelo, Giacciano con Baruchella (RO)
Culto: Cattolico
Diocesi: Adria - Rovigo
Tipologia: chiesa
La chiesa di Sant'Andrea Apostolo sorge a Zelo, all'interno del centro abitato, con orientamento Nord-Sud. La facciata in mattoni a vista è a capanna, preceduta da un ampio portico su pilastri rettangolari. Al centro si apre l'unico portale e nella parte superiore si inseriscono cinque strette monofore rettangolari. Al di sopra delle monofore si trova un gruppo scultoreo raffigurante gli apostoli Andrea e Paolo. Ai fronti laterali si addossano gli alti volumi di tre cappelle votive, con... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa di Sant'Andrea Apostolo sorge a Zelo, all'interno del centro abitato, con orientamento Nord-Sud. La facciata in mattoni a vista è a capanna, preceduta da un ampio portico su pilastri rettangolari. Al centro si apre l'unico portale e nella parte superiore si inseriscono cinque strette monofore rettangolari. Al di sopra delle monofore si trova un gruppo scultoreo raffigurante gli apostoli Andrea e Paolo. Ai fronti laterali si addossano gli alti volumi di tre cappelle votive, con fronti a capanna, forati da una teoria di finestrelle rettangolari sovrapposte. Nella parte centrale superiore dei fronti le finestre sono disposte a croce. Sul retro i fronti laterali del presbiterio presentano tre alte monofore rettangolari, per lato. Al di sopra del colmo dei rampanti si eleva un'edicola circolare su colonnine.

Pavimenti e pavimentazioni

Schema planimetrico basilicale, a tre navate, separate da alti pilastri circolari, rivestiti di marmo. I pilastri reggono le travi in cemento armato a vista a sostegno del tetto a falde. Sulle navate minori si aprono cappelle votive, separate le une dalle altre da alti setti murari. L'area presbiteriale è sopraelevata di tre gradini in marmo sul piano della chiesa e presenta in controfacciata una decorazione in mattoni a vista, posti a risega.

Coperture

Tetto a falde con manto in coppi.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimenti in lastre rettangolari di marmo.

Impianto strutturale

Strutture verticali in muratura di mattoni a vista.

1591 - 1602 (preesistenze intorno)

Le visite pastorali di mons. G. Fontana, Arcivescovo di Ferrara, consentono di ricostruire a partire dal 1591 la storia dell'oratorio di Sant'Andrea a Zelo, situato sul fiume Tartaro e spesso invaso dalle acque. Durante la sua seconda visita (1596) il prelato entrerà addirittura in barca nel piccolo edificio inondato e prenderà accordi con gli abitanti per costruire in luogo più sicuro una nuova chiesa, che egli stesso inaugurerà il 13 settembre 1599 e sarà eretta parrocchia qualche anno dopo nel 1602.

1698 - 1739 (costruzione intero bene)

Nel 1698 prenderanno il via i lavori di ampliamento-costruzione della chiesa, che si protrarranno per qualche decennio fino al 1739. Accanto alla parrocchiale fu innalzato anche un bel campanile (1724). Furono completati i cinque altari in marmi policromi con balaustrata: maggiore, Beata Vergine del Rosario, S. Andrea, S. Giuseppe, S. Antonio di Padova.

1818 - 1932 (completamento intero bene)

Il decreto di Pio VII "De salute dominici gregis" del 1818 aggregò la parrocchia di Zelo alla Diocesi di Adria. Nei primi decenni del XX secolo furono apportate nuove migliorie e aggiunti altri due altari alla chiesa, che verrà consacrata da mons. Anselmo Rizzi, Vescovo di Adria, il 28 ottobre 1932.

1945 - 1967 (ricostruzione intero bene)

Il 21 marzo 1945 un terribile bombardamento aereo sventrò la chiesa di S. Andrea ed un mese dopo il 23-24 aprile nuove incursioni distrussero del tutto il complesso, solo il campanile, anche se gravemente lesionato, resse e si potè riportarlo alla condizione primitiva. Nel 1959 fu approvato dall'autorità competente il progetto di ricostruzione della chiesa redatto dall' architetto Orlando Veronese ed i lavori, diretti dallo stesso progettista, presero il via nel 1963 e si conclusero col collaudo definitivo nel 1967. L'onere delle spese fu totalmente a carico dello Stato in base alle leggi per i danni di guerra. La messa inaugurale nel tempio risorto fu celebrata il 31 maggio 1966 dall'allora Amministratore apostolico mons. Marcello Rosina.

Mappa

Cimiteri a ROVIGO

Via Monsignor Luigi Maragno Villadose (Ro)

Via Colombano Castelnovo Bariano (Ro)

Via Fiesso Occhiobello (Ro)

Onoranze funebri a ROVIGO

Via Matteotti 46 Gavello

Via Dante Alighieri 4 Rovigo

Via Azzi 85 Trecenta