Chiese in Provincia di Rovigo - città di Polesella: Chiesa della Beata Vergine Maria del Rosario

Chiesa della Beata Vergine Maria del Rosario

ROVIGO / POLESELLA
Via Don Minzoni 180 - Polesella (RO)
Culto: Cattolico
Diocesi: Adria - Rovigo
Tipologia: chiesa
La chiesa della Beata Vergine Maria del Rosario sorge in Polesella, all'interno dell'abitato, preceduta da un sagrato poco profondo, con orientamento Nord Est-Sud Ovest. La chiesa presenta una facciata a capanna, sormontata da un frontone triangolare, con cornice in aggetto. La facciata è percorsa da due ordini di lesene sovrapposti, separati da una cornice con faldina in coppi. L'ordine superiore si raccorda all'inferiore con rampanti curvilinei chiusi, ai lati, da pilastrini sormontati da... Leggi tutto
Fonte: BeWeB - Beni Ecclesiastici in Web

Dettagli

La chiesa della Beata Vergine Maria del Rosario sorge in Polesella, all'interno dell'abitato, preceduta da un sagrato poco profondo, con orientamento Nord Est-Sud Ovest. La chiesa presenta una facciata a capanna, sormontata da un frontone triangolare, con cornice in aggetto. La facciata è percorsa da due ordini di lesene sovrapposti, separati da una cornice con faldina in coppi. L'ordine superiore si raccorda all'inferiore con rampanti curvilinei chiusi, ai lati, da pilastrini sormontati da pinnacoli a palla con croce. Al centro si apre l'unico portale rettangolare e nella parte superiore della facciata una nicchia con statua della Madonna, al centro, e due finestroni a sesto ribassato sui lati. Il centro del timpano è decorato con un motivo a stella entro cornice circolare e al colmo e ai lati dei rampanti si elevano pilastrini con pinnacoli a palla con croce. I fronti laterali in mattoni a vista presentano ampi finestroni a sesto ribassato e due cappelle per lato aggettano profonde e più basse. Dal volume della navata spiccano i bracci profondi del transetto. A sinistra del presbiterio si addossa la sagrestia. Sul retro l'abside semicircolare presenta ai lati due finestroni. Una parasta, contrafforte percorre al centro la parete di fondo dell'abside.

Pianta

Schema planimetrico basilicale, a unica navata, verso la quale si aprono, con archi a tutto sesto, su lesene doriche, due cappelle votive per lato. Al di sotto dei finestroni corre una trabeazione in aggetto. In contro facciata si addossa la cantoria lignea con organo, su colonne libere ioniche. La navata è coperta da soffitto piano, con specchio centrale che si raccorda alle pareti con voltine. I bracci del transetto si aprono verso la navata con archi a tutto sesto, a tutta altezza, decorati al colmo con cartigli in stucco, così come l'arco che apre verso il presbiterio, quest'ultimo su pilastri murali ionici. Il presbiterio, rialzato di tre gradini in marmo rosso sul piano della chiesa, è a unica campata rettangolare, coperta da volta a crociera. L'abside semicircolare è coperta da volta a catino.

Coperture

Tetto a falde con manto in coppi.

Pavimenti e pavimentazioni

Pavimento in lastre di marmo rosse e bianche, poste a scacchiera.

Elementi decorativi

Il soffitto della navata è dipinto al centro dello specchio con soggetti religiosi.

Impianto strutturale

Strutture verticali in muratura di mattoni portante a vista.

1734 - 1740 (costruzione intero bene)

Come ricorda la lapide collocata in facciata sopra il portale, grazie alla famiglia Grimani, che offrì l'area su cui erigere la chiesa, e al generoso concorso dei fedeli di Polesella, Raccano e Selvatiche, l'arciprete Don Domenico Cullatti nel novembre 1734 dava il via ai lavori di costruzione della parrocchiale di Polesella, intitolata alla Beata Vergine Maria del Rosario. Un anno dopo, nel novembre 1735, la chiesa, ormai completata con i suoi sette altari di marmo e le due sacrestie, veniva benedetta ed inaugurata. La solenne cerimonia di consacrazione della chiesa, insignita del titolo di "basilica", avverrà il 21 settembre 1740 alla presenza del vescovo Mons. Giovanni Soffietti.

1742 - 1746 (costruzione campanile)

Qualche anno dopo, nel periodo tra il 1742 ed il 1746, sarà costruito anche il campanile.

1925 - 1925 (completamento intero bene)

Nel 1925 la chiesa fu oggetto di importanti interventi. Innanzitutto è da ricordare il ciclo di dipinti murali, che interessò il soffitto con al centro la "Madonna del Rosario in gloria tra Angeli e Santi", il presbiterio ed il transetto con altri soggetti sacri, opera di Luigi Battisti. Una lapide, infissa nella cappellina battesimale, ci rammenta inoltre che la chiesa, a spese dei fedeli "aere populi", in quello stesso anno fu restaurata e di nuovo solennemente consacrata dal vescovo Anselmo Rizzi.

Mappa

Cimiteri a ROVIGO

Via Antonio Gramsci 33 Ariano Nel Polesine (Ro)

Via Migliorini Badia Polesine (Ro)

Via Del Cimitero Taglio Di Po (Ro)

Onoranze funebri a ROVIGO

Via Battisti Cesare 760 Fiesso Umbertiano

Via Eridania 142 45030 Rovigo

Piaza Maggiore 10 Santa Maria Maddalena 45030 Occhiobello