• Home
  •  > Notizie
  •  > È morto l’anziano di Galliera ustionato da una fiammata di gas in cucina

È morto l’anziano di Galliera ustionato da una fiammata di gas in cucina

Ha lottato per una settimana nel reparto di Terapia intensiva dell'ospedale di Padova, ma purtroppo non ce l'ha fatta: si è spento venerdì Lino Scapin, l'83enne di Galliera vittima di una fiammata...

Ha lottato per una settimana nel reparto di Terapia intensiva dell'ospedale di Padova, ma purtroppo non ce l'ha fatta: si è spento venerdì Lino Scapin, l'83enne di Galliera vittima di una fiammata che gli ha ustionato il viso, le braccia e il torace. Davvero troppo gravi le ferite: le cure dei medici non sono state sufficienti a salvargli la vita. Il drammatico incidente è accaduto sabato 6 dicembre, alle 20.30, nella sua abitazione (nella foto) di via Postumia. Vedovo, l'anziano si trovava in cucina per prepararsi la cena. Da quanto è emerso, pare che il malcapitato abbia agito sulle valvole del gas, aprendo sbadatamente il rubinetto privo di collegamenti agli elettrodomestici. Poco dopo, resosi conto che il fornello non si accendeva, è nuovamente intervenuto sulla seconda valvola della rete del gas-metano, scordandosi quanto fatto solo qualche istante prima. Nel frattempo l'appartamento si era saturato di gas e quando il poveretto ha tentato di riaccendere il fornello è stato travolto da una fiammata, che l'ha ustionato alla parte superiore del corpo. L'onda d'urto ha fatto esplodere finestre e porte, provocando un fragoroso botto, sentito dai residenti che hanno lanciato l'allarme. Sulla vicenda la Procura di Padova ha aperto un'inchiesta; il pubblico ministero ha disposto l'autopsia; per questo non è ancora stata fissata una data per il funerale. (s.b.)

Pubblicato su Il Mattino di Padova