• Home
  •  > Notizie
  •  > Altre due vittime sullo stesso svincolo maledetto di Busa

Altre due vittime sullo stesso svincolo maledetto di Busa

VIGONZA. Non passa settimana che allo svincolo del “fagiolo” di Busa non càpiti almeno un incidente. Pochi altri punti della viabilità locale sono così rischiosi, con qualsiasi tempo e in ogni...

VIGONZA. Non passa settimana che allo svincolo del “fagiolo” di Busa non càpiti almeno un incidente. Pochi altri punti della viabilità locale sono così rischiosi, con qualsiasi tempo e in ogni stagione. L’inverno, con il freddo e il ghiaccio, moltiplica però le possibilità che anche il più banale degli schianti si trasformi in tragedia. È’ successo ieri notte, era già capitato sette anni fa. Il 19 dicembre 2007, nello stesso punto di via del Commercio, ci furono due i morti e un ferito lieve. Viaggiavano su una Toyota Prius, che poco dopo la mezzanotte, carambolò scendendo dal viadotto e si piantò sul guardarail, rimbalzandovi di nuovo contro dalla parte delle due vittime: Filippo Baracchi, 24 anni, e la zia Anna Zuccolin, 64, entrambi veneziani come il conducente, il 39enne Adriano Lorenzin, salvato dall’airbag. Baracchi morì sul colpo: ci vollero ore per strarlo dalle lamiere. La zia spirò poco dopo all’ospedale di Padova, da dove invece venne dimesso la mattina dopo Lorenzin. (g.a.)

Pubblicato su Il Mattino di Padova