• Home
  •  > Notizie
  •  > Chiuso il centro massaggi dove è morto un cliente

Chiuso il centro massaggi dove è morto un cliente

MESTRINO. Il centro benessere “Stella” di via Nievo ad Arlesega di Mestrino resterà chiuso per un po’: non per la vicenda del cliente veronese, che l’altro giorno è morto d’infarto al suo interno,...

MESTRINO. Il centro benessere “Stella” di via Nievo ad Arlesega di Mestrino resterà chiuso per un po’: non per la vicenda del cliente veronese, che l’altro giorno è morto d’infarto al suo interno, bensì per irregolarità amministrative, che hanno portato i carabinieri di Mestrino e i colleghi del Nas a sequestrarlo e ad apporvi i sigilli. Al momento del decesso dell’uomo e dell’arrivo dei militari (ma anche qualche giorno prima) non c’era l’estetista diplomata che funge da direttore tecnico e che per legge deve essere presente nei documenti, ma anche fisicamente dentro il centro. La titolare del centro massaggi “Stella”, una donna cinese che abita in paese, dovrà pagare la salata sanzione amministrativa e poi sarà il sindaco a consentirne la riapertura.

«Purtroppo non possiamo impedire l’apertura di questi locali», commenta il primo cittadino di Mestrino Marco Valerio Pedron, «che sono legittimati a presentare la richiesta di apertura al Suap. Chiederemo ai vigili di compiere qualche passaggio di controllo in più, sebbene non spetti ai Comuni la funzione investigativa sugli eventuali illeciti compiuti al loro interno». Il centro benessere “Stella” non ha invece alcuna responsabilità sulla morte del sessantaquattrenne F. V., un cliente che aveva già frequentato il centro e che abitava con la moglie a Monteforte d’Alpone (Vr). L’uomo si era sottoposto in mattinata a una visita cardiologica a San Bonifacio (Vr), una visita di routine per lui che soffriva di cuore e che viveva con la consapevolezza di essere a rischio d’infarto e che pertanto portava sempre con sè i farmaci salvavita. Non ha fatto in tempo ad assumerli, però, martedì alle 14.20, quando dopo essersi tolto i vestiti per sottoporsi al massaggio, si è accasciato sul lettino, ormai privo di vita. Ieri il pm Benedetto Roberti ha rilasciato il nulla osta alla sepoltura.(cri.s.)

Pubblicato su Il Mattino di Padova