• Home
  •  > Notizie
  •  > L’addio a Elena dopo la grande catena della solidarietà

L’addio a Elena dopo la grande catena della solidarietà

Trambacche in lutto per la morte della giovane mamma Lascia due bimbi: in tanti si erano mobilitati per assisterla

VEGGIANO. Elena non ce l’ha fatta, nonostante il sostegno di tante mamme, di tante amiche che da alcuni mesi si alternavano al suo capezzale a prendersi cura di lei e della sua famiglia. Elena ha chiuso gli occhi per sempre mercoledì sera, ad appena 39 anni, compiuti il 22 dicembre scorso. Da mercoledì sera non sorriderà più a suo marito Nicolò Suttora e ai suoi due adorati bambini, di 11 e 9 anni.. La malattia contro cui combatteva da un paio d’anni, purtroppo, ha avuto il sopravvento sulla sua voglia di vivere e sulla forza che aveva messo per sopportare e superare il male, per rimanere accanto ai suoi cari, a condividere ancora con loro i normali momenti di vita quotidiana e le vacanze in montagna.

Elena Vaccaro era un’operatrice sanitaria, che aveva lavorato sia in ospedale che al distretto sanitario di Camisano. Ma aveva dovuto mettersi in aspettativa quando ha scoperto di essere malata. Ha dedicato tutte le sue energie, allora, a curarsi e a cercare di guarire. «Ci sono stati vicino in tantissimi in paese», racconta il marito Nicolò, «sebbene nessuno di noi due sia originario di qui. Ma attraverso la scuola, Elena ha conosciuto tante mamme di compagni di classe dei nostri figli che sono state gentilissime, alternandosi ad offrirci un aiuto».

Le mamme di Trambacche si sono organizzate, negli ultimi mesi specialmente, per prestare assistenza alla loro amica Elena, che necessitava di auto sia di giorno che di notte. Hanno sacrificato un po’ del tempo con le loro famiglie, per aiutare un’amica in difficoltà: mentre la madre di Elena badava ai bambini e il marito, necessariamente, doveva recarsi al suo lavoro di infermiere, le mamme dei compagni di scuola si occupavano dei suoi bisogni. Spesso andavano a prendere i bambini a scuola e si occupavano di aiutare Elena nella somministrazione della terapia e nella sua cura personale.

«Si è trattato di un grandissimo esempio di solidarietà», commenta il sindaco di Veggiano, Anna Lazzarin, «che ha coinvolto un intero paese. La malattia di questa giovane donna aveva molto scosso i residenti di Trambacche, che hanno organizzato questa catena di aiuto. La scomparsa di Elena porta ora il dolore in un’intera comunità».

Il funerale di Elena Vaccaro si celebrerà nella chiesa di Trambacche, ma la data non è ancora stata fissata, ma con tutta probabilità saranno lunedì ale ore 11.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicato su Il Mattino di Padova