• Home
  •  > Notizie
  •  > Aereo caduto a Caorle non è stato un malore

Aereo caduto a Caorle non è stato un malore

Franco Mura, l’istruttore di volo padovano di 70 anni, residente a Campagna Lupia, e il professore universitario Roberto Vescovo, residente a Latisana, non sono stati vittime di malore: la causa...

Franco Mura, l’istruttore di volo padovano di 70 anni, residente a Campagna Lupia, e il professore universitario Roberto Vescovo, residente a Latisana, non sono stati vittime di malore: la causa della loro morte per politraumatismo, dopo essere precipitati a bordo di un aereo Siai Marchetti sabato a Caorle, va ricercata altrove, leggi guasto meccanico, mancanza di carburante o errore umano. È questo il responso dell’autopsia eseguita dal medico legale Antonello Cirnelli, incaricato dal pm della Procura di Pordenone che segue le indagini. Franco e Roberto erano consapevoli che stavano per morire. L’elica è risultata danneggiata, come hanno stabilito gli inquirenti che stanno eseguendo i sopralluoghi: l’aereo sarebbe rimbalzato sul campo agricolo sul quale è stato trovato. Ora si aspetta la data dei funerali. —

Pubblicato su Il Mattino di Padova