• Home
  •  > Notizie
  •  > Aereo da turismo si schianta fuori dall'aeroporto Allegri a Padova, muore il pilota

Aereo da turismo si schianta fuori dall'aeroporto Allegri a Padova, muore il pilota

PADOVA. Drammatico incidente appena fuori dall’Allegri di Padova. Per cause in corso di accertamento un aereo da turismo da cinque posti, Beechcraft ATEX_TABBe-33 Bonanza, si è schiantato subito fuori dall’aeroporto, in via Sorio. Il pilota, un uomo anziano, è morto sul colpo. Si tratta di Egidio Gavazzi, 84 anni nato ad Erba ma residente a Milano. 

L’incidente è avvenuto poco dopo le 13 di oggi, sabato 19 giugno. Il pensionato era partito da Milano alle 10 del mattino. Il pilota sarebbe dovuto atterrare a Padova dove abitano i suoi nipoti, per trascorrere in città il fine settimana. 

QUESTA LA ROTTA DELL’AEREO

All’interno del velivolo, secondo quanto riportato dai soccorritori, c’era una sola persona, deceduta nell’incidente.

Secondo una prima ricostruzione sembra che il pilota sia andato lungo durante una manovra di atterraggio. Ha abbattuto un albero e poi si è schiantato al di là della strada.

Sul posto si sono accorsi i vigili del fuoco e due ambulanze del Suem. 

IL TESTIMONE. Un testimone racconta di aver visto l’aereo cadere. Si chiama Ahmed, ha 33 anni. Stava facendo scuola guida lungo in via Sorio proprio nel momento in cui l’aereo si è schiantato.

Secondo il suo racconto l’aereo ha colpito un albero che delimita il confine dell’aeroporto. Quindi si stava dirigendo verso dei palazzi dall’altra parte di via Sorio:  ha quindi sterzato all’improvviso probabilmente per non colpire la palazzina e si è schiantato nell’angolo di un parcheggio contro le piante

L’aereo ha preso fuoco immediatamente

GIORDANI: “UN FATTO GRAVE”

«L’incidente di oggi è un fatto grave che non va sottovalutato. Esprimo cordoglio e vicinanza ai cari della persona che purtroppo è mancata e vicinanza anche ai residenti del quartiere che hanno vissuto momenti i grande paura e apprensione» sottolinea il sindaco Sergio Giordani. 

«Già così è una tragedia ma poteva essere un vero disastro se fossero state coinvolte abitazioni o se il velivolo fosse piombato nella strada che è molto trafficata» aggiunge.

«Un sentito ringraziamento alle forze dell’ordine intervenute, ai sanitari e agli Assessori Micalizzi e Bonavina presenti da subito sul luogo e coi quali mi sono tenuto in costante contatto. Ora serve attendere con fiducia gli esiti dell’inchiesta della Magistratura e le indagini svolte dall’Agenzia Nazionale Sicurezza Volo. Va ricordato che l’Aeroporto Allegri è un aeroporto sanitario di primo livello nonché la sede del Suem, capisco ovviamente anche le preoccupazioni e seguirò con la massima attenzione l’evolversi dei fatti in un costante confronto con le autorità preposte e con le Istituzioni locali».

Pubblicato su Il Mattino di Padova