• Home
  •  > Notizie
  •  > Omicidio di Rubano, Dorjana è stata uccisa da suo padre con un unico colpo alla nuca

Omicidio di Rubano, Dorjana è stata uccisa da suo padre con un unico colpo alla nuca

E’ il risultato dell’autopsia sul corpo di Dorjana Cerqueni, eseguita dal medico legale su richiesta del pubblico ministero Piccione. Il primo colpo sparato ha mancato la donna, Stellio ha ucciso la figlia mentre era chinata a terra per proteggersi 

RUBANO. Un colpo secco alla nuca probabilmente mentre lei si era chinata per proteggersi dal primo sparo che non l’aveva centrata.

Ecco il film dell’omicidio di Dorjiana Cerqueni,  la sessantenne uccisa dal proprio padre, Stelio Cerquemi di 88 anni, venerdì 17 settembre a Sarmeola di Rubano.

Sono i particolari emersi dall’autopsia eseguita dal medico legale Sindi Visentin e trasmessi al pm padovano Roberto Piccione.

In un primo momento si era ipotizzato che l’uomo dopo qualche minuto di colloquio con la figlia avesse estratto la sua pistola a tamburo e le avesse sparato all’altezza dell’addome, poi finendo la congiunta con un colpo alla nuca mentre lei era caduta a terra a pancia in giù.

LA CRONACA  Ammazza la figlia in strada il giorno del suo compleanno e si uccide. La lite per le sue nozze con la badante

Tre i colpi uditi dai testimoni, due esplosi contro la donna, e uno poco dopo esploso dall’uomo contro se stesso.

È vero che Stellio ha sparato due volte contro Dorjiana ma stato accertato che il primo colpo è andato a vuoto probabilmente perché la donna si era accorta delle intenzioni del padre e ha cercato in qualche modo di proteggersi finendo a terra oppure nella fuga e’ caduta.

A quel punto lui con la figlia a terra si è chinato e ha esploso il colpo mortale alla nuca. Poi ha compiuto qualche metro e dietro un angolo della strada si è sparato al cuore.

Pubblicato su Il Mattino di Padova