• Home
  •  > Notizie
  •  > Esce di strada con la Mini: muore a 21 anni

Esce di strada con la Mini: muore a 21 anni

Il giovane di Camposampiero è morto a poche ore dall’incidente avvenuto lungo la provinciale 97 a Loreggia

LOREGGIA. E’ morto il ventunenne di Camposampiero che da martedì notte era ricoverato nell’ospedale cittadino “Pietro Cosma”: la sua auto era uscita di strada sulla provinciale 97 Sanguettara. Il ragazzo si chiamava Mattia Pagotto e aveva 21 anni. Era ricoverato nell’Unità operativa di Anestesia e Rianimazione: operarlo è stato impossibile e nella tarda serata di martedì ne è stata dichiarata la morte cerebrale.

Il giovane, al volante della sua Mini, era uscito di strada da solo mentre percorreva provinciale 97 in direzione del centro di Loreggia. Tornava da una serata con un amico: erano le 2.50. Dopo un doppio, terrificante, schianto all’altezza di via Pio X - prima contro la recinzione di una vecchia casa abbandonata e poi, di rimbalzo, in un canale di scolo contro il terrapieno di cemento dell’ingresso di una nuova villetta - la Mini è finita col muso accartocciato accanto ad un palo della luce. Nella drammatica carambola il ventunenne ha sfondato il parabrezza con la testa rimanendo imprigionato fra i sedili dell’auto.

Lo hanno estratto dai rottami i pompieri volontari del Distaccamento di Borgoricco, arrivati sulla Sanguettara insieme all’ambulanza del Suem 118. Il ventunenne, privo di conoscenza e in condizioni gravissime, è stato trasportato all’ospedale di Camposampiero. Qui si è deciso di trasferirlo all’ospedale di Padova in previsione di un intervento chirurgico alla testa. Ma i neurochirurghi padovani, dopo un consulto, hanno escluso la possibilità di operarlo. Così il giovane è stato riportato a Camposampiero e ricoverato nel Reparto di Rianimazione.

Pubblicato su Il Mattino di Padova