• Home
  •  > Notizie
  •  > Selvazzano Dentro, atletica in lutto: è morto Pierangelo Miotti

Selvazzano Dentro, atletica in lutto: è morto Pierangelo Miotti

Per tutti Padre Angelo, aveva 79 anni ed era un riferimento per il Gruppo Giudici Gare. I colleghi: «E’ stato per tutti noi un grande maestro»

SELVAZZANO DENTRO. Un grave lutto per l’atletica veneta. La notte del 28 luglio  è mancato Pierangelo Miotti, portato via da una malattia che lo ha colpito negli scorsi mesi e che ha avuto un rapido e fatale decorso.

Per tutti, simpaticamente, era “Padre Angelo”. Padovano di Caselle di Selvazzano, aveva 79 anni.

Era un decano e un punto di riferimento per il Gruppo Giudici Gare (Ggg): da oltre quarant’anni dedicava il suo tempo all’atletica, in campo e non solo.

«Per tutti i giudici padovani e non solo è stato un grande maestro, il “babbo” buono, gentile e sorridente che amava stare in campo e insegnare a essere “bravi giudici”. Non ha mai negato a nessuno un aiuto, un consiglio o una parola di incoraggiamento». Così lo ricordano Niccolò Rettore, fiduciario regionale del Veneto, Giovanni Negrin, fiduciario provinciale di Padova, e i colleghi giudici, in una nota.

Nel Gruppo Giudici Gare ha ricoperto gli incarichi di commissario provinciale (nel 2005) e fiduciario regionale (dal 1997 al 2005). Era anche stato consigliere regionale durante la presidenza della federazione veneta di Valente.

Nel 2014 gli era stata conferita la “benemerenza di terzo grado” del Ggg, a dimostrazione dell’impegno, della dedizione e della passione che ha dedicato in tutti questi anni all’atletica.

Il suo primo tesseramento risale al 1981 e da quel giorno non ha mai smesso di portare il suo contributo e far crescere il Gruppo Giudici Gare, trasmettendo il suo sapere, le sue conoscenze e la sua voglia di fare. Una passione che anima anche sua figlia Cinzia, segretaria del Comitato regionale della Federazione.

Il funerale di Pierangelo Miotti si terrà sabato 2 luglio, alle ore 10.30, nella chiesa di Santa Maria Ausiliatrice, in via Pelosa 63, a Caselle di Selvazzano Dentro. ––

Pubblicato su Il Mattino di Padova