• Home
  •  > Notizie
  •  > Ridusse in fin di vita la moglie, processo in vista per l’ex poliziotto

Ridusse in fin di vita la moglie, processo in vista per l’ex poliziotto

Rischia di finire a processo Franco Piroddi (in foto), il 53enne ex poliziotto, finito in carcere per aver massacrato a martellate e ridotto in fin di vita la moglie Angelina De Rosa, 50 anni, nella...

Rischia di finire a processo Franco Piroddi (in foto), il 53enne ex poliziotto, finito in carcere per aver massacrato a martellate e ridotto in fin di vita la moglie Angelina De Rosa, 50 anni, nella loro casa di Pionca di Vigonza. Contestando l’accusato di tentato omicidio volontario aggravato dal fatto di averlo compiuto contro il coniuge, il pubblico ministero Giorgio Falcone ha chiesto di processare Piroddi: l’udienza davanti al gup Domenica Gambardella è fissata per il 28 gennaio. La vittima, che ancora oggi patisce le conseguenze della gravissime ferite subite, si è costituita parte civile assistita dall’avvocato Giovanni Adami, mentre i suoi familiari si sono pure costituiti affidandosi alla tutela dell’avvocato Pietro Masutti. Nel 2007 Franco Piroddi era stato congedato per cause di servizio. Poco prima di mezzogiorno del 13 giugno scorso, l’uomo aveva rincorso la moglie Angelina in bagno, impugnando un martello. Poi l’aveva colpita fino a tramortirla. I figli hanno difeso la mamma: «... Non poteva uscire da sola, le stava sempre addosso. La minacciava di morte, facendole capire che nessuno l'avrebbe protetta... Le ha anche proibito di guidare l'auto ... Ci diceva che la sua parola di poliziotto aveva più peso della nostra. E aveva minacciato di ammazzarci, se avessimo detto qualcosa al di fuori della famiglia...». (cri.gen.)

Pubblicato su Il Mattino di Padova