• Home
  •  > Notizie
  •  > Bossetti lesse sul sito del "mattino" articolo violenza su tredicenne

Bossetti lesse sul sito del "mattino" articolo violenza su tredicenne

Il retroscena che emerge dalla perizia informatica consegnata ai pm: il carpentiere accusato dell'omicidio di Yara si interessò al caso di Matteo Meneghello, di Bovolenta

PADOVA. Massimo Bossetti, il carpentiere di Mapello accusato dell'omicidio di Yara Gambirasio, era ossessionato dalle tredicenni. Cercava su internet articoli che si riferissero a questo tema. E fra le altre varie cose, aprì il sito del mattino di Padova per leggere il pezzo che racconta il caso di Matteo Meneghello, di Bovolenta, arrestato nel febbraio 2014 per corruzione di minorenne e violenza sessuale. Proprio su una tredicenne.

Il particolare emerge dalla perizia informatica consegnata alla Procura di Bergamo nell'ambito dell'inchiesta sull'assassinio di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate trovata morta il 26 novembre 2010. Perizia sulle navigazioni internet di Bossetti da cui emerge un forte interesse peri il "sesso delle tredicenni".

L'articolo in questione, aperto da Bossetti sul sito del mattino, riferisce dell'arresto di un 34enne di Bovolenta accusato di aver avuto rapporti sessuali non completi con la figlia tredicenne di una socia. E' un articolo del 24 febbraio 2014, poco prima dell'arresto di Bossetti.

Pubblicato su Il Mattino di Padova