• Home
  •  > Notizie
  •  > Firenze: maratoneta di trentotto anni si accascia e muore

Firenze: maratoneta di trentotto anni si accascia e muore

FIRENZE - È morto per un probabile infarto a un chilometro dal traguardo della Maratona di Firenze: ora la procura ha disposto l’autopsia per chiarire la causa del decesso di un atleta amatoriale di...

FIRENZE - È morto per un probabile infarto a un chilometro dal traguardo della Maratona di Firenze: ora la procura ha disposto l’autopsia per chiarire la causa del decesso di un atleta amatoriale di 38 anni, Luigi Ocone, napoletano di Pozzuoli che risiedeva a Fucecchio, nel Fiorentino. Intorno a mezzogiorno gli spettatori assiepati hanno visto il maratoneta cadere a terra: Ocone era in buona posizione e aveva preparato la corsa proponendosi di correre intorno alle 2 ore e 45 minuti. Inutili i tentativi di rianimazione. Alle 13.15 è stato dichiarato ufficialmente morto. Disperata la moglie che, con altri parenti, lo aspettava al traguardo.

Pubblicato su Il Mattino di Padova